Giornata della prevenzione della cefalea

Giornata della prevenzione della cefalea

Conoscere il mal di testa per poterlo curare

 

La cefalea

DEFINIZIONE
Cefalea è il termine medico per indicare il “mal di testa”, che è un disturbo comunissimo, tanto che ognuno di noi l’ha provato almeno una volta nella sua vita. La cefale può essere di molti tipi e avere cause diverse.
Si usano distinguere due grandi gruppi:

CEFALEE “ESSENZIALI”
in cui il mal di testa rappresenta il disturbo principale e non è sintomo di un’altra malattia
CEFALEE “SINTOMATICHE”
in cui il mal di testa è invece causato da una patologia ben precisa (trauma, ictus, meningite, tumore celebrale ecc...)

Nel primo gruppo di cefalee si inseriscono l’emicrania e la cefalea di tipo tensivo. L’emicrania colpisce il 15/18% delle donne e il 6% degli uomini (con riferimento alla familiarità).
Inizia generalmente in età adolescenziale, è ricorrente ed ha caratteristiche molto particolari. Il dolore è generalmente pulsante, molto intenso, spesso da un solo lato del cranio (emi-crania), si accompagna a nausea ed a volte a vomito,
si prova fastidio per la luce ed i rumori, aumenta con il movimento, tanto che il soggetto preferisce starsene a letto, in silenzio, al buio. A volte l’emicrania viene preceduta da disturbi visivi, a volte anche della parola, della sensibilità e del movimento di un arto;
in questi casi si parla di “aura” cioè di una serie di sintomi che iniziano circa una decina di minuti pima del mal di testa e poi scompaiono.

LA CEFALEA DI TIPO TENSIVO
È la forma di mal di testa più frequente;è spesso dovuta ad una contrattura della muscolatura del capo e del collo  (inconscia) di solito correlata a fattori stressanti, ansia e depressione.
I sintomi sono diversi da quelli dell’emicrania: il mal di testa è in genere più prolungato (anche una settimana), ha carattere costrittivo (come un casco che stringe), meno intenso e meno invalidante e non si accompagna ai disturbi sopra descritti per l’emicrania.
Spesso viene confusa con i disturbi da artrosi cervicale in cui invece il dolore si accentua con movimenti del collo, c’è una imitazione degli stessi ed il riscontro di anormalità delle vertebre cervicali alle radiografie.

Le terapie per i vari tipi di cefalea sono diverse tra di loro e specifiche (quasi mai bastano gli antidolorifici). In questo caso va consultato il medico curante o  lo specialista neurologo.

 

Visita neurologica
Dott. Ermanno del Zotto
Neurologo

 

50€

 

Telefona ai numeri 0432 854123 - 0432 851321 o manda un'e-mail a prevenzione@sanirad.it per maggiori informazioni o per conoscere le date programmate.

Giornata della prevenzione della cefalea

Brochure informativa + questionario

Download    application/pdf -    0.36 Mb